Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole (terza ed ultima parte)

La rocambolesca fuga

Perché dunque Maria Mancini fuggì dalla sua reggia romana? Nelle sue Memorie  Maria racconta che scappò per non avere altre gravidanze. Con la nascita del terzo figlio infatti Maria rischiò di morire e per questo non volle averne altre, comunicando al marito la sua decisione di non avere altri figli. Lorenzo Onofrio Colonna accettò questa decisione.

Ma fu veramente questa la ragione della sua fuga?

Cerchia del pittore fiammingo Jakob Ferdinand Voet, “Ritratto di Maria Mancini”, 1670 ca. (Galleria Colonna, Sala Azzurra)

Leggi tutto “Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole (terza ed ultima parte)”

Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole (seconda parte)

Maria, principessa di casa Colonna

Maria Mancini, sposata con Lorenzo Onofrio Colonna, divenne così la padrona di una splendida dimora, quella di Palazzo Colonna, uno dei palazzi privati più grandi e superbi di Roma che stupisce ancora oggi per la sua magnificenza e la sua bellezza, palazzo di proprietà degli eredi di questa secolare e importante famiglia romana.

Ma chi era Lorenzo Onofrio Colonna?

“Ritratto di Lorenzo Onofrio Colonna venticinquenne”, (1662), Incisione, Roma, Istituto Nazionale per la Grafica

Leggi tutto “Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole (seconda parte)”

Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole

 

Maria Mancini alla corte del più potente sovrano d’Europa, il Re di Francia Luigi XIV

Maria nacque a Roma nel 1639 e arrivò a Parigi nel 1653 con la madre e le sorelle minori Ortensia e Marianna. Aveva allora 14 anni. Era una delle nipoti del potente cardinale Giulio Mazzarino che fece la sua fortuna in Francia e per questo, insieme alla sue sorelle, ebbe l’epiteto di «mazarinettes».

Jacob Ferdinand Voet, “Ritratto di Maria Mancini come Cleopatra”, 1663-72, Staatliche Museen, Berlin

Leggi tutto “Maria Mancini Colonna “l’indomabile”: la passione del Re Sole”