Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Le decorazioni murali: l’Esposizione Internazionale del Sempione (1906) e il Liberty in Italia

Marcello Dudovich ebbe modo di farsi conoscere come “muralista” realizzando per la prima volta, e in un tempo limitatissimo, una vasta decorazione nel nuovo edificio della sezione d’Arte Decorativa all’Esposizione Internazionale del Sempione, edificio che, distrutto da un incendio, era stato ricostruito in tutta fretta. L’Esposizione fu realizzata in occasione dell’apertura del traforo e si svolse a Milano dall’aprile al novembre 1906.

Questa esposizione segnò una tappa importante per la diffusione del gusto modernista in Italia.

La locandina dell’Esposizione del 1906 con il manifesto realizzato da Leopoldo Metlicovitz che celebrava l'apertura del traforo del Sempione.
La locandina dell’Esposizione del 1906 con il manifesto realizzato da Leopoldo Metlicovitz che celebrava l’apertura del traforo del Sempione.

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Le decorazioni murali: l’Esposizione Internazionale del Sempione (1906) e il Liberty in Italia”

Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Il secondo dopoguerra e l’ultima produzione

Dal 1942, anno che segnò l’inizio degli ultimi vent’anni della sua carriera, Dudovich tenne principalmente mostre personali in tutta Italia, incontrando un grande successo di pubblico. Sarà soprattutto un Dudovich pittore (con ritratti e paesaggi, per la maggior parte realizzati a tempera), disegnatore, decoratore.

Nel novembre del 1942 si tenne a Milano alla Galleria “Dedalo” una mostra personale, che aprì la strada alle tante altre esposizioni personali tenute da Dudovich negli ultimi venti anni.

In quell’occasione due grandi pannelli, con una donna portatrice di un canestro di frutta vestita all’orientale, vista di fronte e di spalle, costituirono lo spettacolare “portale” della mostra.

M. Dudovich, Canefora I e II, 1940 ca. Tecnica mista su carta, 280 x100 cm. Proprietà privata, Milano - Fonte: “R. Curci, Marcello Dudovich. Oltre il manifesto”.
M. Dudovich, Canefora I e II, 1940 ca. Tecnica mista su carta, 280 x 100 cm. Proprietà privata, Milano – Fonte: “R. Curci, Marcello Dudovich. Oltre il manifesto”.
M. Dudovich, Canefora I e II, 1940 ca. Tecnica mista su carta, 280 x100 cm. Proprietà privata, Milano - Fonte: “R. Curci, Marcello Dudovich. Oltre il manifesto”.
M. Dudovich, Canefora I e II, 1940 ca. Tecnica mista su carta, 280 x 100 cm. Proprietà privata, Milano – Fonte: “R. Curci, Marcello Dudovich. Oltre il manifesto”.

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Il secondo dopoguerra e l’ultima produzione”

Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Gli anni Trenta

Il rischio di rimanere indietro, di essere considerato “fuori tempo” e di ritrovarsi scavalcato, è in questi anni grande per Dudovich. Ma di tutto quello che gli sta intorno ne farà, come sempre, tesoro, rinnovando la sua arte e rimanendo sempre se stesso nonché il punto di riferimento del manifesto italiano. Era questa una delle tante doti del grande maestro, di assimilare quello che gli stava intorno, mai imitando o copiando, ma rimeditandolo e facendolo divenire un linguaggio autonomamente “dudoviciano”.

Copertina di M. Dudovich per la rivista “Sul Mare”, giugno 1935 - Fonte: “M.A. de Caterina, Marcello Dudovich: le decorazioni murali (1906 - 1947)”.
Copertina di M. Dudovich per la rivista “Sul Mare”, giugno 1935 – Fonte: “M.A. de Caterina, Marcello Dudovich: le decorazioni murali (1906 – 1947)”.

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Gli anni Trenta”

Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. L’età della paura e gli anni Venti

Lo scoppio della prima guerra mondiale cancella definitivamente quel mondo amato da Dudovich, il mondo della Belle Époque e comincia quella definita da Dudovich stesso come “l’età della paura”. Con la guerra termina anche il periodo più bello e spensierato della sua vita, come ricorderà in tarda età: “era un’epoca in cui non si poteva non aver fiducia nell’avvenire. Per aver fiducia, bisogna non aver paura. Oggi invece…”.

M. Dudovich, Margherita da Cortona, Grande Film d'Arte. Savoia Film, 1911, 200 x 142 cm., Stampa Stab. Chappuis, Bologna.
M. Dudovich, Margherita da Cortona, Grande Film d’Arte. Savoia Film, 1911, 200 x 142 cm., Stampa Stab. Chappuis, Bologna.

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. L’età della paura e gli anni Venti”

Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Gli esordi e la sua prima produzione

Ma chi era Marcello Dudovich? Un artista e un uomo affascinante, con una carica irresistibile di simpatia, un seduttore che conquistava, come lo descrivono in molti. Nasce a Trieste il 21 marzo 1878, città cosmopolita per eccellenza. Suo padre, originario della Dalmazia, era un fervente garibaldino. Fin dai tempi della scuola, sboccia in lui la passione per il disegno. Disegnava ovunque, riempiendo di figure e figurine ogni foglio bianco che si trovava tra le mani. La sua prima formazione pittorica avverrà proprio nella sua città natale, grazie all’apprendistato con i pittori Guido Grimani, suo cugino, e con Arturo Rietti.

M. Dudovich, Gioco delle onde, illustrazione per “Simplicissimus”, 1910 Fonte: www.marcellodudovich.it
M. Dudovich, Gioco delle onde, illustrazione per “Simplicissimus”, 1910 Fonte: www.marcellodudovich.it

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna. Gli esordi e la sua prima produzione”

Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna

 

“Non credo di essere né passatista né futurista né di essermi lasciato sedurre dalla tentazione di scimmiottare gli altri per essere di moda… L’arte non ha moda ed è una cosa terribilmente seria.”

M. Dudovich, Mele & C. Napoli – Novità estive, 1908 ca. Manifesto litografico (stampa Ricordi, Milano). 200 x 145 cm. Raccolta Salce, Museo Civico Bailo, Treviso

Nei prossimi articoli mi occuperò di un artista a cui sono molto legata, non solo perché è stato l’argomento della mia tesi di laurea in Storia dell’Arte, ma soprattutto perché è un artista che ho sempre amato, irresistibilmente attratta dalle sue opere.

Leggi tutto “Marcello Dudovich, il pittore della vita moderna”