Visite in programma

Lasciati emozionare dalla bellezza dell’Arte e scegli la tua visita guidata preferita…
Vuoi una bella idea per un regalo perché non sai proprio cosa regalare? 

Regala una visita guidata o un carnet di visite! 
Per info sulle modalità scrivi a: prenotazioni@vogliadiarte.com

* Per rimanere aggiornati sui miei eventi (visite guidate e viaggi) clicca "Mi Piace" nella mia pagina FB Voglia di Arte e se vuoi ricevere la newsletter invia una mail a prenotazioni@vogliadiarte.com   

L'ideazione degli itinerari delle visite e dei viaggi è realizzata da Maria Alessandra de Caterina ed è soggetta a Copyright© - Tutti i diritti riservati

VISITE IN PROGRAMMA

 
DOMENICA 17 MARZO 2019, ore 10.15
PITTURA ROMANTICA A ROMA: LA POESIA DIPINTA DEI NAZARENI NEL CASINO GIUSTINIANI MASSIMO  

Appuntamento: davanti l’ingresso del Casino, in Via Matteo Boiardo, 16. Durata: 1.30

Eretto tra il 1605 e il 1618 per il marchese Vincenzo Giustiniani, uno dei grandi estimatori del Caravaggio, il casino era immerso nel verde dell’Esquilino, presso San Giovanni in Laterano. È un piccolo ed elegante edificio realizzato all’interno di Villa Giustiniani (poi Massimo Lancellotti), ormai scomparsa. Della villa oggi rimane solo un brandello di verde e il casino, assediato dalle lottizzazioni di fine Ottocento.
Nel 1802 la proprietà passò al marchese Carlo Massimo e a lui si deve la fama del casino come cantiere pittorico tra i maggiori della Roma ottocentesca. Per decorare alcune sale chiamò un gruppo di “dissidenti”, i “Nazareni”. Del ricco, variegato e ambivalente carattere del Romanticismo, il gruppo dei pittori Nazareni costituì il fenomeno più appariscente per l’aspetto di netta rottura con la tradizione: si trattò della prima “secessione” nella storia dell’arte moderna.
Johann Friedrich Overbeck, Joseph Anton Koch, Joseph Führich, Schnorr von Carolsfeld, Philip Veit e Franz Horny decorarono tre sale del piano terreno del casino secondo un piano iconografico voluto dal marchese. I versi della Divina Commedia di Dante, dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto e della Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso sono mirabilmente resi con forme e colori che incantano e catturano l’osservatore.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Il costo a persona per la visita guidata è di € 10,00.

Non sono previsti costi di ingresso.
 
MERCOLEDI 20 MARZO 2019, ore 20.15
MESSICO & NUVOLE. UNA SERATA DEDICATA ALLA CUCINA MESSICANA 
Appuntamento alle ore 20.15 in VIA CATANZARO 6/B
 

Torna un altro nostro appuntamento con l’enogastronomia, per condividere anche momenti in compagnia, con chiacchiere, risate e tanta allegria.
Questa volta ho scelto per voi un ristorante messicano, completamente a conduzione familiare e di altissima qualità.
Se altre volte avete mangiato messicano, qui rimarrete stupiti!
Lei, la chef, è messicana e il marito è romano ma ha vissuto moltissimi anni in Messico. Tutto viene preparato al momento, con una cucina tradizionale ma creativa.
Il locale è molto piccolo ma accogliente. Più che al ristorante, ci sembrerà di stare a casa loro!

Proprio perché il locale è veramente piccolo, può contenere al massimo 12/14 posti.

Affrettatevi dunque a prenotare, per essere sicuri di trovare posto, il locale è sempre pieno tutte le sere!

Non ve ne pentirete 🙂

Questo sarà il nostro menù:

MARGARITA COCKTAIL

GUACAMOLE CON TOTOPOS (CHIPS DI MAIS)

TACO VEGETARIANO (VERDURE)

TACO AL PASTOR (CARNE MARINATA)

SALSA VERDE(CHILE JALAPEÑO) E SALSA ROSSA (CHILE HABANERO) PER CONDIRE I TACOS

BURRITO (di carne, di pollo o vegano)

TORTINO DI CIOCCOLATO CON GELATO DI CAJETA (TOFFEE) E GRANELLA DI NOCCIOLA

BIRRA MESSICANA: CORONA o DIAS DE MUERTOS (BOTTIGLIA DA 33CL)

ACQUA

Prezzo del menù a persona: 35 euro

* PRENOTAZIONI ENTRO LUNEDI’ 19 MARZO.
POSTI DISPONIBILI: 12/14, FINO AD ESAURIMENTO POSTI

 

PER PARTECIPARE ALLA CENA:

Per partecipare è obbligatoria la prenotazione inviando una mail a: prenotazioni@vogliadiarte.com indicando indicando il NOME e COGNOME di ogni partecipante e se iscritti per la prima volta anche un loro indirizzo MAIL.
Specificare anche un numero di cellulare su cui potervi contattare in caso di necessità.
In assenza dei dati richiesti la prenotazione non sarà confermata.

Chi è impossibilitato a partecipare è pregato di comunicarlo entro le 24 ore precedenti la visita, inviando una mail a prenotazioni@vogliadiarte.com.

Sabato 30 marzo 2019, ore 16.00
HANAMI: LA MAGIA DEI SAKURA IN FIORE

La primavera in Giappone annuncia una trazione molto sentita, antica di più di un millennio. È la ricorrenza chiamata “hanami”(letteralmente <<guardare i fiori>>), che si riferisce alla tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza effimera della fioritura primaverile degli alberi, in particolare dei “sakura”, i ciliegi giapponesi, uno dei simboli del Giappone, fortemente presente nella cultura del Paese del Sol Levante.
Lo spettacolo dei “sakura” in fiore occupa gran parte della primavera e in Giappone si può ammirare da inizio aprile, fino a metà maggio. Durante questo periodo il paesaggio giapponese è ingentilito dalla fioritura progressiva – da sud verso nord – di delicati fiori rosa che trasformano i grandi alberi di ciliegio in macchie di colore, con vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le sessanta località più famose del Paese; ci sono inoltre le previsioni per la fioritura, come quelle meteorologiche, per sapere esattamente quando comincia la fioritura e fino a quanto dura.
Tradizionalmente la festa consiste nell’ammirare la fioritura mentre si consuma un sostanzioso pic-nic all’ombra dei “sakura” in fiore. Tra gli alimenti preparati è tradizione che prevalgano i colori del rosa, rosso e arancio, in omaggio alla primavera in arrivo.
Sotto ogni albero fiorito viene steso un telo di plastica azzurro e, al piacere estetico di restare sotto una delicata pioggia di petali, si aggiunge la gioia del cibo e della compagnia.
“Hanami” è dunque anche un’occasione per ritrovarsi con gli amici, organizzare pic-nic e godersi cibo e sake in abbondanza.

I giapponesi usano i “sakura” anche come dono per i Paesi stranieri: li hanno mandati a Washington alla Casa Bianca e anche a Roma, in occasione delle Olimpiadi del 1960. La Passeggiata del Giappone all’EUR è stata inaugurata nel 1959 quando l’allora Primo Ministro Giapponese Nobusuke Kishi, in visita ufficiale in Italia ha regalato 150 “Prunus Yedoensis” (una varietà di ciliegi ibridi “Yoshino”), come simbolo dell’amicizia tra i due paesi. Oggi i “sakura” sono molti di più e con i loro colori rosa e bianco creano un’atmosfera davvero magica.

Anche noi festeggeremo la tradizione dell’”hanami” con una visita guidata alla “Passeggiata del Giappone” all’EUR. La visita sarà condotta da Chiara Bisante, che ha studiato giapponese ed ha vissuto in Giappone, e ci racconterà tutto sugli usi e costumi di questa bellissima tradizione.
E per immergerci ancora di più nella festa, anche noi faremo un pic-nic sotto i “sakura”! Avremo la possibilità di acquistare in un ristorante giapponese lì vicino, un “hanami bento”, un contenitore chiuso da portar via, con sushi, nigiri, uramaki e gunkan tulip e ovviamente, non potrà mancare il sake. Compreso nel prezzo, anche una bibita a scelta.

*** NB: Chi vorrà partecipare al pic-nic e acquistare il “bento”, al prezzo di 20 euro compresa la bibita, dovrà specificarlo al momento della prenotazione. Alle persone prenotate dirò il luogo e l’orario di appuntamento.

Per dare a tutti la possibilità di partecipare a questo bellissimo, ma poco duraturo, spettacolo della natura, la visita sarà proposta in due date: nel pomeriggio di SABATO 30 e la mattina di DOMENICA 31 MARZO.

Appuntamento: il luogo dell’appuntamento sarà specificato alle persone prenotate.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Il costo a persona per la visita guidata è di € 15,00 euro, comprensivo del noleggio delle cuffiette.




Domenica 31 marzo 2019, ore 11.00
HANAMI: LA MAGIA DEI SAKURA IN FIORE

La primavera in Giappone annuncia una trazione molto sentita, antica di più di un millennio. È la ricorrenza chiamata “hanami”(letteralmente <<guardare i fiori>>), che si riferisce alla tradizionale usanza giapponese di godere della bellezza effimera della fioritura primaverile degli alberi, in particolare dei “sakura”, i ciliegi giapponesi, uno dei simboli del Giappone, fortemente presente nella cultura del Paese del Sol Levante.
Lo spettacolo dei “sakura” in fiore occupa gran parte della primavera e in Giappone si può ammirare da inizio aprile, fino a metà maggio. Durante questo periodo il paesaggio giapponese è ingentilito dalla fioritura progressiva – da sud verso nord – di delicati fiori rosa che trasformano i grandi alberi di ciliegio in macchie di colore, con vere e proprie migrazioni di milioni di giapponesi dalle loro città verso le sessanta località più famose del Paese; ci sono inoltre le previsioni per la fioritura, come quelle meteorologiche, per sapere esattamente quando comincia la fioritura e fino a quanto dura.
Tradizionalmente la festa consiste nell’ammirare la fioritura mentre si consuma un sostanzioso pic-nic all’ombra dei “sakura” in fiore. Tra gli alimenti preparati è tradizione che prevalgano i colori del rosa, rosso e arancio, in omaggio alla primavera in arrivo.
Sotto ogni albero fiorito viene steso un telo di plastica azzurro e, al piacere estetico di restare sotto una delicata pioggia di petali, si aggiunge la gioia del cibo e della compagnia.
“Hanami” è dunque anche un’occasione per ritrovarsi con gli amici, organizzare pic-nic e godersi cibo e sake in abbondanza.

I giapponesi usano i “sakura” anche come dono per i Paesi stranieri: li hanno mandati a Washington alla Casa Bianca e anche a Roma, in occasione delle Olimpiadi del 1960. La Passeggiata del Giappone all’EUR è stata inaugurata nel 1959 quando l’allora Primo Ministro Giapponese Nobusuke Kishi, in visita ufficiale in Italia ha regalato 150 “Prunus Yedoensis” (una varietà di ciliegi ibridi “Yoshino”), come simbolo dell’amicizia tra i due paesi. Oggi i “sakura” sono molti di più e con i loro colori rosa e bianco creano un’atmosfera davvero magica.

Anche noi festeggeremo la tradizione dell’”hanami” con una visita guidata alla “Passeggiata del Giappone” all’EUR. La visita sarà condotta da Chiara Bisante, che ha studiato giapponese ed ha vissuto in Giappone, e ci racconterà tutto sugli usi e costumi di questa bellissima tradizione.
E per immergerci ancora di più nella festa, anche noi faremo un pic-nic sotto i “sakura”! Avremo la possibilità di acquistare in un ristorante giapponese lì vicino, un “hanami bento”, un contenitore chiuso da portar via, con sushi, nigiri, uramaki e gunkan tulip e ovviamente, non potrà mancare il sake. Compreso nel prezzo, anche una bibita a scelta.

*** NB: Chi vorrà partecipare al pic-nic e acquistare il “bento”, al prezzo di 20 euro compresa la bibita, dovrà specificarlo al momento della prenotazione. Alle persone prenotate dirò il luogo e l’orario di appuntamento.

Per dare a tutti la possibilità di partecipare a questo bellissimo, ma poco duraturo, spettacolo della natura, la visita sarà proposta in due date: nel pomeriggio di SABATO 30 e la mattina di DOMENICA 31 MARZO.

Appuntamento: il luogo dell’appuntamento sarà specificato alle persone prenotate.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Il costo a persona per la visita guidata è di € 15,00 euro, comprensivo del noleggio delle cuffiette.



 
 





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *